risincronizzazione

La nostra storia: Il prof. Walter Pierpaoli

Istruzioni di Walter per la salute

Le istruzioni, considerazioni, suggerimenti, riflessioni filosofiche, avvertimenti e consigli sul mantenimento semplice, economico e scientifico della salute: rileggetele di tanto in tanto!

Tratti dal libro “L’uomo senza Età”.

sincronizzazione e salute

La ciclicità planetaria del nostro corpo.

Il nostro corpo è simile ad una Oloturia Marina, composto quindi di un sottile e delicato involucro o “sacchetto di gomma” ripieno di acqua e impacchettato con ogni tipo di tubi, tubicini, capillari, canali (vasi linfatici e sanguigni, canali respiratori, digestivi ed escretori, uro-genitali eccetera). Questo “sacchetto di acqua” vibra costantemente alle onde ritmiche dei segnali cosmici e planetari, generatori di vita (luce, temperatura, umidità, pressione atmosferica, ioni, magnetismo, gravità, eccetera).L’alterazione centrale (cervello), progressiva e programmata, della reattività del “sacchetto d’acqua” e della sua adattabilità alle “onde ritmiche” equivale all’invecchiamento. La neuroimmunomodulazione, quindi l’inversione del programma del cervello “cresci-procrea-invecchia-muori” nel complesso pinealico, è in grado di arrestare e invertire l’invecchiamento! Le molecole endogene in grado di mantenere la flessibilità e la capacità vibrazionale del “sacchetto d’acqua” e dei suoi “canali”, sono già a nostra disposizione!

sincronizzazione e salute

Dormite nel buio pesto!

Dormire al buio, oscurando il locale al massimo. Evitare l’illuminazione notturna di ogni tipo, in particolare la luce diretta agli occhi o l’abbagliamento violento. In caso di necessità, tenere accesa una debole luce soffusa rossa indiretta la cui lunghezza d’onda non inibisce la pineale.
Queste regole valgono specialmente per i bambini!
Gli effetti della luce artificiale notturna continua, particolarmente nei bambini in crescita, è devastante! Crea patologie irreversibili di ogni tipo! Lo stesso vale per le discoteche con luci violente e abbaglianti, fonti di molte malattie. La vostra retina è sempre collegata al cervello e riporta messaggi anomali che alterano i centri ottici. Questi sono collegati all’ipofisi e alle ghiandole endocrine. In tal modo vengono alterati i ritmi ormonali e di conseguenza l’immunità, che da questi ritmi dipende totalmente. L’eccessiva illuminazione fa parte della devastazione ambientale degli ultimi 50 anni.

sincronizzazione e salute

Bevete solo acqua pura!

Evitare di abituarsi a bere qualsiasi tipo di bevanda zuccherata con o senza coloranti, stabilizzanti, anti-fermentativi e dolcificanti in scatole o bottiglie, di qualsiasi natura ed origine e di qualsiasi provenienza, a meno che si tratti di succhi o estratti di frutta pastorizzati, nonostante questi possano contenere sostanze chimiche anti-parassitarie usate in agricoltura e che non vengono generalmente rimosse con lavatura della buccia e della scorza. Fare in casa spremute fresche o frullati di frutta, dopo accurata lavatura della frutta, agrumi inclusi (buccia contaminata con sostanze molto tossiche). Si consiglia molto il pompelmo giallo o rosa per le sue proprietà antibatteriche. Evitate ogni tipo di frutta sciroppata e inscatolata e le “insalate di frutta” pronte.

sincronizzazione e salute

Camminate a piedi nudi.

Quando possibile, camminare a piedi nudi su terreno, erba, spiaggia e anche in casa. Evitate di coprire eccessivamente le gambe con pantaloni pesanti. Gli arti inferiori, i piedi e le mani debbono percepire la temperatura corporea e l’eccessiva protezione invernale altera lo sviluppo e il mantenimento dei centri della termoregolazione del cervello e della pelle. Abituate i piedi alle asperità del terreno! Fatelo anche in casa! La pianta dei piedi è importantissima per gli stimoli al resto del corpo e al cervello e per mantenere una termoregolazione efficiente. Tali esercizi sono possibili anche d’inverno! Abituate i bambini ad apprezzare il piacere naturale di sentire il terreno sotto le piante dei piedi!

sincronizzazione e salute

Pelle libera a tutte le intemperie.

Ricordate il proverbio da me coniato: “chi molto si è graffiato, nei secoli si è salvato!”. Infatti, la cute e la pelle sono direttamente collegate, tramite il sistema nervoso centrale e periferico, al midollo osseo, che costituisce una specie di “cervello della morfostasi” (mantenimento dell’integrità biologica e fisica del corpo) che controlla tutto il sistema immunitario. La pelle ha bisogno di stimoli continui e quindi le piccole ferite, abrasioni, sfregamenti, incisioni che l’uomo si produceva a contatto con gli elementi naturali, hanno contribuito sempre al mantenimento e al rafforzamento della capacità immunitaria. Quindi la protezione costante ed esagerata della superficie cutanea dagli elementi esterni naturali come temperatura, umidità, contatto con terreno e superfici varie, come è sempre stato nei millenni passati, impedisce lo stimolo rigenerativo naturale e altera l’immunità. Usate quindi la vostra pelle, le vostre mani, esponetele alle intemperie, abituate i bambini agli agenti esterni di ogni tipo, genere e categoria. Date modo sempre alla vostra pelle di dialogare con la Natura.

sincronizzazione e salute

Tenetevi puliti solo con acqua e sapone.

Rifuggite dall’uso continuato di cosmetici, saponi di dubbia origine, lozioni, creme solari, emollienti, tonificanti, gel per capelli, e ogni tipo di prodotto cosmetico inutile propagandato dai fabbricanti e dai commercianti. Usare creme neutre solo in caso di estrema necessità. La pelle è un organo che possiede una protezione naturale e che viene alterata nelle sue difese rigenerative e immunitarie da un uso sconsiderato di prodotti chimici di ogni tipo. Per tutta la vostra igiene personale basta un pezzo di sapone di Marsiglia! Non proteggete eccessivamente la pelle dalle intemperie, dal caldo, dal freddo, dal contatto con la terra, con l’acqua. Il contatto diretto della pelle con l’ambiente esterno rafforza l’immunità. Questo vale particolarmente per i bambini ed i giovani. La pelle non va protetta ma, al contrario, va tenuta costantemente “a rischio” di graffi, abrasioni, piccole ferite.

sincronizzazione e salute

Pineale al fresco! Massaggiate voi stessi la vostra ghiandola pineale.

La ghiandola pineale, collocata al centro del cervello, è il “terzo occhio” che, attraverso la connessione agli occhi tramite i nervi ottici, mantiene il ritmo e i cicli ormonali del giorno e della notte (circadiani) e i ritmi stagionali ed è fondamentale per la termoregolazione, vale a dire lo stretto controllo della temperatura corporea. La vostra pineale non ama né il caldo (riscaldamento del cervello al sole, in locali surriscaldati, con telefoni cellulari appiccicati per ore all’orecchio!) e tanto meno la luce violenta diretta agli occhi. Se alterate costantemente la sua temperatura o la stimolate violentemente di giorno o di notte (ad esempio in discoteca!), svilupperete gravi malattie e accelererete inevitabilmente il vostro invecchiamento.
Quando vi alzate al mattino, esponetevi nel bagno e durante la colazione a una luce ambientale forte e gioiosa, del tipo “solare” – chiedete la fonte appropriata a uno specialista di apparecchiature elettriche: e che non siano tubi al neon! Comunque evitate che la luce sia violenta e diretta agli occhi!
Fate in modo che la testa e la nuca si mantengano fresche mediante bagnature e docce frequenti, in particolare nella stagione estiva e in ambienti caldi o poco ventilati. Ciò è estremamente importante per gli anziani e i bambini.

sincronizzazione e salute

Ovaie al caldo, testicoli al fresco.

Per mantenere l’integrità, l’efficienza e la funzione delle ghiandole genitali e delle loro funzioni essenziali, come l’ovulazione ciclica e la spermatogenesi, è necessario essere consci di un fattore essenziale che viene spesso ignorato! Gli organi sessuali debbono essere liberi! Oltretutto, si deve ricordare che la Natura vuole che le ovaie e gli annessi sessuali della donna siano mantenuti a una temperatura tiepida se non calda, mentre i testicoli nello scroto sono “esterni”, direttamente a contatto con la pelle e necessitano di rimanere al fresco! Una perfetta funzione testicolare necessita che i testicoli dell’uomo siano mantenuti alla temperatura ambientale. Nell’evoluzione della specie umana, le ovaie hanno sempre richiesto il caldo mentre i testicoli sono sempre stati al freddo!
Mantenete i vostri organi sessuali liberi dagli ingorghi della moda e alla giusta temperatura.

sincronizzazione e salute

Mare e acqua di mare sempre.

La vita origina dal mare e il mare è la fonte della vita. Il siero del nostro sangue mantiene infatti ancora oggi la stessa composizione ionica (minerali) dell’acqua di mare! L’acqua di mare pulita e cristallina e profumata di alghe e iodio, ormai rara, rimane tuttavia un elemento insostituibile per il recupero e il mantenimento della salute. Immergetevi quando vi è possibile nel mare, in tutti i mari e in qualsiasi stagione, e se l’acqua è pura, lasciate che il sale rimanga a lungo sulla vostra pelle.
In mancanza del mare, fate bagni lunghi tiepidi sciogliendo sale marino integrale (non Salgemma) nella vasca e, se ne avete a disposizione, rammollendo alghe marine essiccate nell’acqua salata. Non risciacquatevi subito ma lasciate la pellicola di sale e alghe sulla pelle il più a lungo possibile, prima di fare una doccia con acqua dolce.

sincronizzazione e salute

Non addolcite la vostra morte anticipata con lo zucchero.

Gli zuccheri raffinati sono un vero e proprio veleno metabolico e non fanno parte del nostro corredo biologico! Esistevano una volta il miele, la frutta matura ricca di fruttosio e altri componenti naturali dolci di erbe e piante. Oggi invece per molti lo zucchero costituisce quasi una droga, al punto che ne sono o ne diventano dipendenti.
Dovete sapere che per “bruciare” lo zucchero in eccesso ingerito con i gelati, le torte e quanto altro il pancreas deve produrre grandi quantità di insulina e per molti tale richiesta instaura col tempo in un circolo vizioso, in quanto i tessuti divengono sempre più insensibili all’insulina, per cui tale squilibro si traduce in una iperglicemia alimentare (diabete tipo 2).
Godetevi un buon gelato, una fetta di torta e un buon dolce a fine pasto, ma non ogni giorno, a ogni pasto e a tutte le ore! Fate in modo che anche il vostro pancreas conosca i ritmi giusti dei pasti per produrre l’insulina, per mantenere al livello normale la vostra glicemia senza strapazzarsi ogni giorno per mantenervi in vita. Il pancreas è il vostro salva-vita di ogni giorno!

sincronizzazione e salute

La febbre ci è amica, ma con saggezza e senza panico.

Nella stragrande maggioranza dei casi una elevazione moderata della temperatura ha effetti molto benefici e duraturi. Non mi riferisco a una “iperpiressia” oltre i 40 °c, ma alla comune febbre che insorge allo scopo di tenere sotto controllo virus e batteri e di promuovere, con l’aumento energetico a disposizione, una risposta immunitaria efficace e rapida, sotto forma di produzione di anticorpi e di attivazione dei linfociti-t, nelle varie forme atte a neutralizzare con vari meccanismi virus e batteri. La febbre cambia anche lo stato psichico in quanto muta il metabolismo ossidativo del cervello e la percezione del mondo dentro e fuori di noi. Purtroppo si parla poco e a sproposito della termoregolazione, meccanismo fondamentale degli organismi omeotermi ai quali l’uomo appartiene. L’elevazione della temperatura corporea, se si mantiene nei limiti accettabili (37-39 °c), ha effetti benefici non solo sul corpo (immunizzazione), ma anche sulla psiche. Mi riferisco naturalmente a febbre prodotta da agenti infettivi e non ad altre malattie gravi dove la febbre continua è invece un segnale minaccioso di alterazione centrale È particolarmente importante ricordare che gli infanti e i bambini hanno spesso una termoregolazione labile, capricciosa, dovuta a molti fattori ma anche e soprattutto al fatto che l’organismo in crescita (“febbri della crescita”) non ha ancora stabilito una termoregolazione efficiente. Gli antibiotici vanno quindi usati solo nelle infezioni batteriche acute e per brevi periodi, come facevamo negli anni ’40 e ’50. Quindi attenzione: la febbre spesso non ci è nemica, ma amica!

sincronizzazione e salute

Gioite, gioite, gioite della bellezza e dell’armonia che vi circonda.

Cercate di riflettere sui momenti, ore e giorni di gioiosità della vostra infanzia e di come vi siano stati sottratti! La gioia che emerge come una forza dirompente in voi è una vibrazione che non proviene dalla corteccia cerebrale e dalla “razionalità”, che è una forma di demenza riduttiva del mondo che vi circonda e di quello che percepite ma non vedete. La vera fonte di gioia cosmica e ineffabile viene dal cervello antico, il cosiddetto ippocampo. Vivete gioiosamente di quello che vi si offre ogni giorno e rifiutate lo squallore della razionalità. Siate voi stessi e abbiate il coraggio di mostrarlo. Imparate a ridere di cuore, a sbellicarvi dalle risa. È un’arte sublime.

sincronizzazione e salute

Imparate a vivere nella solitudine e ad amarla. Non sarete mai soli.

Soli si nasce e soli si muore. Ma in realtà non siete mai soli! L’intero Universo è con voi se imparate a vivere nella solitudine. Imparate ad amare la solitudine, essa è la sola vera e unica, sincera compagna della vostra vita. Guardate in alto il cielo stellato e perdetevi nel silenzio astrale. Non abbiate paura di essere soli, non lo siete mai! Siete immersi nel calore del Cosmo di cui fate parte. L’angoscia nasce solo dalla paura della solitudine. L’angoscia di vivere e il vuoto esistenziale sono proprio la conseguenza di voler affidare ad altri il vostro Io. Il vostro Io fa parte del Tutto ed è immortale come ogni vostro pensiero. Nulla va perduto di quanto era prima ed è ora o dopo. L’emancipazione dalle dipendenze affettive non significa il ripudio dagli affetti, ma al contrario lo sviluppo della capacità di amare senza possesso, sentire come propria ogni cosa del Creato, come la sentiva san Francesco. Egli non viveva in solitudine, ma nell’allegra compagnia del Cosmo.

Pin It on Pinterest

Share This