ritmi circadiani

Cultura della salute: Equilibrio e Longevità

La storia di Emmy

«Evidentemente c’è una duttilità dell’organismo ad essere manipolato nel senso della risincronizzazione.»

Questa storia è liberamente tratta da:

La chiave della vita

Con la Melatonina, l’inversione dell’invecchiamento nella ghiandola pineale

W. Pierpaoli. Perugia, Morlacchi, 2007
Traduzione italiana del bestseller mondiale The Melatonin Miracle, New York, 1995, Simon & Schuster

«La mia prima suocera Emmy Hugly, che vive a Horw vicino a Lucerna in Svizzera, ha compiuto 96 anni, in perfetta salute e libera dal Parkinson da oltre 20 anni, e con nessuna intenzione di rassegnarsi (a sentirsi decrepita)!

«Emmy corre ogni giorno a fare le spese, e quando festeggiamo i suoi compleanni, le piace molto ballare,suonare il  piano e cantare. Io la visito di tanto in tanto e registro sia le sue condizioni di salute che il suo comportamento con una videocamera. Emmy sarebbe felice di ricevere visitatori e giornalisti in casa sua. Essi sarebbero ricevuti entusiasticamente! Emmy preparerà per loro del tè eccellente e lo servirà senza tremori e guizzi alle mani, come sarebbe stato 20 anni fa, quando Emmy soffriva di un Parkinson grave e in rapido peggioramento.
«Emmy è certamente la persona che, nel mondo, ha assunto la melatonina effetti più a lungo di chiunque altro. Ha iniziato nei primi anni ottanta dell’ultimo secolo, quando Le raccontai dei miei esperimenti con topolini senescenti e come la somministrazione notturna di melatonina nell’acqua da bere producesse un sorprendente ringiovanimento, che si traduceva poi in un ritardo dell’invecchiamento e conseguente prolungamento della loro vita.
«Emmy mi chiese subito di dare anche a lei “le pillole” ed ha poi seguito religiosamente la mia prescrizione su come e quando assumerle. Preparai io stesso per lei in laboratorio capsule di melatonina purissima […] che lei assumeva come una specie di “rito serale” prima di coricarsi. Gli accaniti e avvelenati avversari dell’innocente melatonina dovrebbero farle visita prima che il programma della loro vita sia giunto a termine!
«Naturalmente la lezione che possiamo trarre da Emmy è ciò che ho ripetuto molte volte a mo’ di “grido nel deserto” in numerose Conferenze Internazionali (3-5): possiamo notare una inversione del processo di invecchiamento nei topolini, che vivono da due a tre anni, nel giro di sei mesi, ma per poterlo verificare negli uomini dobbiamo ovviamente attendere più a lungo! Nell’uomo, come posso oggi notare, il rallentamento dell’invecchiamento o la sua inversione sono drammaticamente evidenti dopo 5 o 10 anni!
«Fortunata lei, Emmy non ha voluto attendere il permesso degli “Organi di Controllo” in Svizzera prima di iniziare ad assumere melatonina; lei voleva semplicemente vivere più a lungo e senza la sgradita compagnia del signor Parkinson! Secondo i principi espressi dal grande antropologo americano Ashley Montagu nel suo famoso libro “Crescere Giovani, Emmy è l’esempio emblematico vivente di una persona “neotenica” (che mantiene la sua giovanilità), nata giovane per rimanere giovane fino alla morte, l’opposto di una tipica personalità “necrofila” di una persona depressa e negativa, nata vecchia e permanentemente vecchia e senescente fino alla “liberazione” della morte. Penso che ognuno di noi ne conservi esemplari anche nella propria famiglia! «Ovviamente ora in molti seguono il virtuoso esempio di Emmy, guadagnando nuova vitalità ogni giorno, mese e anno.»

Pin It on Pinterest

Share This